Sei alla ricerca di una IP Cam per la tua casa?
Questa guida è per tutti coloro che si stanno addentrando nel mondo delle telecamere di videosorveglianza moderne.
Magari possiedi già un vecchio sistema di videosorveglianza e vuoi rimpiazzarlo con un nuovo kit di IP camera accessibile tramite internet.

Cosa è una IP Camera?

Una IP Cam è una videocamera digitale che opera sui principi della rete IP (Internet Protocol) invece che gli analoghi segnali elettrici.
Internet è un’esempio di rete IP ed utilizza il protocollo IPv4. Non a caso le IP camera sono anche definite Camere di rete.
I protocolli industriali standard per le su cui si basano queste telecamere di videosorveglianza sono ONVIF (Open Network Video Interface Forum) e RTSP (Real Time Streaming Protocol).

Le classiche telecamere di sorveglianza analogiche sono sempre centralizzate – richiedono quindi un dispositivo di controllo centrale e di registrazione dei dati – ciò che tutti conosciamo come un DVR (Digital Video Recorder).
Il DVR è chiamato così perché registra i feed video analogici dalle telecamere su un disco rigido (digitalizzandoli).
Quindi le telecamere non sono “digitali”, ma semplicemente perchè salva digitalmente il video acquisito in modo analogico.

Con le telecamere IP, una rivoluzione è stata scatenata nel mondo della CCTV (TV a Circuito Chiuso). Le IP Cam sono per loro natura in grado di funzionare in modo indipendente, infatti la maggior parte dispone di un mini-computer integrato.
Esse possono operare sia in modalità centralizzata che decentralizzata, sia in entrambe le modalità (solamente le IP Cam più potenti).

In modalità centralizzata, le IP Camera sono collegate e controllate da un Network Video Recorder (NVR).
Poiché le telecamere operano su protocolli di rete, possono comunicare solo con altri dispositivi di rete.
Questo è il motivo per cui è necessario un NVR e non solo un DVR. Le telecamere IP sono collegate all’NVR direttamente o indirettamente tramite cavi di rete Ethernet o in modalità wireless tramite Wi-Fi (IP Camera WiFi ).

In modalità decentralizzata, le IP Camera non sono collegate a un NVR che le controlla.
Ognuna è sostanzialmente un dispositivo di rete indipendente dagli altri.
Hanno il proprio indirizzo IP e possono essere accessibili da qualsiasi altro dispositivo sulla rete locale (LAN).

La maggior parte delle IP Cam più prestanti può funzionare contemporaneamente in entrambe le modalità. Possono far parte di un sistema NVR e allo stesso tempo essere direttamente accessibili da qualsiasi altro dispositivo di rete via LAN.

 

Perchè dovrei scegliere un sistema di IP Camera invece di un tradizionale sistema DVR?

I sistemi di sicurezza basati su IP Cam hanno numerosi vantaggi rispetto alle classiche telecamere a circuito chiuso:

  • Consentono la ricezione di avvisi (tramite email o notifica) sul proprio smartphone, ovunque tu sia.
  • All’interno del software delle IP Camera sono presenti algoritmi di analisi del movimento veramente avanzati.
    Questo garantisce efficienza nell’eliminazione di falsi allarmi.
  •  Video digitali con marker intelligenti consentono un’analisi dei video molto più facile.
  • Si integra pienamente con tutti i prodotti domotici della casa, dato che è sempre collegata alle rete domestica.
  • Maggiore flessibilità di luoghi di installazione (grazie alla connessione Wi-Fi).

Che tipi di IP Camera esistono?

Il miglior metodo per categorizzare le IP Camera è la loro forma: in base ad essa si può definire resistenza ed elasticità di installazione.

Bullet Camera

Questa videocamere hanno la classica forma delle videocamere di videosorveglianza a circuito chiuso, chiamate Bullet (proiettile) a causa della loro forma cilindrica.
Tipicamente si posizionano nella sulla fascia economica.
Non molto resistente agli atti vandalici, ma offrono molta flessibilità per l’installazione e per le successive regolazione.

Dome Camera

Preferite negli ambienti commerciali, queste sono molto resistenti agli atti vandalici e più resistenti alle intemperie delle Bullet in virtù della loro posizione di installazione.
L’installazione è più complicata e la regolazione successiva può essere abbastanza limitata, a meno che non se ne scelga una con regolabile su tre assi.

Mini-dome camera (torrette)

Più discrete delle Dome, sono ancora più resistenti agli atti vandalici.
Un numero sempre maggiore di aziende lancia oggi telecamere in stile mini-dome o a torretta.

Cube camera da interno

Queste sono progettati per essere installate in un angolo del soffitto o posizionate su una superficie piana.
Solitamente sono fornite di microfoni e altoparlanti incorporati, quindi possono anche essere usate come baby monitor o come citofono.

Felssibilità della lunghezza focale

Un altro modo di categorizzare le IP Cam è basato sulla flessibilità della loro lunghezza focale. La quantità di zoom disponibile, dipende infatti dalle varie lunghezze focali che la camera offre.
Inoltre la lunghezza focale determina il campo visivo della telecamera.

“Che campo visivo mi serve?”

Per vicoli stretti e lunghi, una telecamera con un campo visivo stretto va benissimo, ad es. un obiettivo con lunghezza focale di 6 mm.
Per un cortile invece, è necessario un ampio campo visivo, quindi un obiettivo con lunghezza focale di 2,8 mm è l’ideale.
Naturalmente, lo svantaggio nell’avere un obiettivo grandangolare, è la distorsione dell’immagine vicino ai bordi.

Chiarito il discorso sulla lunghezza focale, passiamo al fuoco.

Camera con fuoco fisso

Questi usano un obiettivo impostato su una singola lunghezza focale e quindi il campo visivo è fisso.
Questomantiene bassi i costi,  ma rende la scelta della telecamera(o in alcuni casi, dell’obiettivo da installare) ancora più critica.

Camera con fuoco manuale

Queste IP Camera hanno una gamma di obiettivi focali, per esempio da 2,8 mm  fino a 12 mm.
È possibile cambiarli in qualsiasi momento regolando l’obiettivo nella fotocamera.
Ovviamente questo vantaggio e la flessibilità che porta, viene tradotto in un aumento di prezzo.

Telecamere motorizzate, Pan-Tilt-Zoom (PTZ)

Queste telecamere IP sono motorizzate su tutti gli assi di movimento.
È anche possibile trovare telecamere Pan-Tilt (PT) con messa a fuoco fissa.
In genere, queste sono le IP Cam più costose che l’appassionato di sicurezza fai-da-te può acquistare.

IP Camera: apertura focale

Un altro modo per classificare le Telecamere IP è distinguerle in base al tipo obiettivo utilizzato.
L’apertura focale è la dimensione dell’apertura dell’obiettivo che consente di illuminare il sensore CCD o CMOS della fotocamera. L’apertura dell’obiettivo definisce quanta luce è può entrare nel sensore.
Più ampia è l’apertura, più alta è la luce che viene lasciata entrare,  più stretta è l’apertura, minore è la luce che viene lasciata entrare.

Ecco i diversi tipi di apertura:

  1. Apertura fissa
  2. Apertura variabile motorizzata
    – Auto- Iris;
    – Precise Iris (P-Iris);

Per applicazioni in cui è necessario fare uno zoom rapido, come il riconoscimento di una targa di giorno e di notte, le IP Camera con apertura variabile motorizzata sono decisamente la scelta migliore.

Come scegliere una IP Camera?

Il punto più importante che vorremmo sottolineare è che dobbiamo sapere esattamente cosa vogliamo, prima di spendere i soldi guadagnati duramente.
Ciò significa che dobbiamo avere le idee chiare prima di procedere all’acquisto di una IP Camera.

Ecco tutti i punti da valutare:

Dove installare

Dobbiamo avere una buona idea su dove vogliamo installare le telecamere IP.
Il tipo di telecamere necessarie dipende da dove le stiamo installando:

IP Camera da Esterno:

Avendo installato telecamere bullet style e dovendole aggiustare costantemente, queste sono le migliori per la loro impareggiabile flessibilità.
Essendo la classica forma telecamera di videosorveglianza, sono spesso scelte come deterrenti.
Sono però facili da spostare, magari con un pugno.
Non adatte a zone esposte o raggiungibili.
L’installazione sotto la grondaia è ciò che raccomandiamo per le bullet style.

Le Dome camera sono più difficili da installare e ancora più difficili da regolare una volta installate.
Tuttavia sono altamente resistenti agli atti vandalici e alle intemperie.

Le PTZ Camera sono ovviamente le migliori, ma più costose di altri tipi di telecamere IP.

IP Camera da Interno

Ogni videocamera esterna può essere facilmente utilizzata all’interno.
Tuttavia con le telecamere per interni si ha la possibilità di installare telecamere spia nascoste , perfette per registrare un’irruzione senza che i criminali se ne accorgano.

Caratteristiche da cercare

Protocollo IP supportato
Assicurarsi che la fotocamera supporti i protocolli ONVIF e RTSP.
Ciò garantirà la compatibilità con NVR e altre apparecchiature di automazione domestica in futuro.

Alimentazione Ethernet
Invece di utilizzare un cavo di alimentazione e un cavo Ethernet separati per ogni telecamera, la funzione Power-over-Ethernet consente di trasmettere energia tramite il cavo dati stesso.
Questo è estremamente comodo in quanto è possibile utilizzare cavi Ethernet fino a 30 metri.

Assicurati che supporti lo standard 802.3af Power-over-Ethernet e lo standard 802.3at per le telecamere PTZ.
Lo standard 802.3at supporta potenze più elevate necessarie per le telecamere motorizzate.

Impermeabilità
Assicurarsi che le telecamere esterne siano almeno certificate IP66.
Potrebbe anche valere la pena aggiungere un ulteriore strato di sigillante attorno alla fotocamera per fornire una protezione aggiuntiva.

Risoluzione
Per le IP Cam la risoluzione è specificata dalla quantità di pixel del sensore.
Attualmente raccomandiamo un minimo di 2 MegaPixel.
3MP è lo standard, ma le telecamere da 4 MP stanno rapidamente diventando mainstream.

Infrarossi
La maggior parte delle telecamere IP sono dotate di illuminazione a infrarossi (IR) incorporata.
I LED di tipo ad anello più comuni tendono a svanire dopo circa un anno e si trovano nei modelli entry-level.
I LED EXIR sono più resistenti e durano più a lungo.
In ogni caso è consigliabile installare una fonte IR esterna, perché l’IR prodotto dalle telecamere in genere tende ad avere un effetto torcia e sono efficaci solo in spazi chiusi.
Un altro problema con l’IR incorporato è che mosche e ragni sono attratti dall’IR, bloccando quindi la vista della telecamera o facendo scattare frequentemente avvisi di rilevamento del movimento.

Memoria
Al giorno d’oggi la maggior parte delle IP Camera dispone di slot per schede SD che supportano capacità fino a 128 GB.
Questa è un’ottima alternativa a un NVR a cui abbiamo collegato solo 1 o 2 telecamere.

Wireless
Non è consigliabile utilizzare il Wi-Fi per le telecamere IP semplicemente perché non è possibile ottenere la stessa affidabilità di una connessione cablata.
Ma per solo 1 o 2 telecamere in una rete, il wireless è una soluzione accettabile.

Ho bisogno di un Network Video Recorder?

Come abbiamo appreso in precedenza, la maggior parte delle telecamere IP è in grado di funzionare senza un NVR.

Alcune dispongono di una memoria SD integrata, che può essere utilizzata per le istantanee di rilevamento del movimento e le videoclip.

Tuttavia, ci sono molti vantaggi ad avere un NVR per registrare i flussi video dalle IP Cam:

  1. La registrazione continua 24/7 di più telecamere è possibile per almeno 1 mese.
  2. Hai una copia di backup del filmato nel caso in cui la tua fotocamera venga danneggiata / distrutta / rubata.
  3. È possibile visualizzare in tempo reale le telecamere da un’unica interfaccia.
  4. È possibile riprodurre contemporaneamente flussi video da più telecamere – revisioni manuali più rapide!

Quindi, se si è appena agli inizi con 1 o 2 telecamere IP e si dispone di memoria integrata, non è necessario un NVR.
Invece con più telecamere IP, consigliamo l’installazione di un NVR compatibile.

Se vuoi un sistema “installa e dimenticatene”, scegli le videocamere e un NVR dello stesso produttore.
Ciò renderà l’installazione e il set up un gioco da ragazzi, in quanto i sistemi sono stati progettati per funzionare l’uno con l’altro.
Un vantaggio è che gli NVR delle principali marche supportano qualsiasi telecamera IP che supporti il protocollo ONVIF.

IP CAMERA SU AMAZON:

FOSCAM

HIKVISION

Condividi