Per ottenere un mutuo servono garanzie ben precise: un contratto di lavoro a tempo indeterminato, essere stati assunti da un certo numero di anni, poter dimostrare che la propria situazione creditizia sia ineccepibile. Requisiti non semplici da possedere per una giovane coppia che vuole acquistare la prima casa. Esistono però alcune opzioni proposte dallo Stato e dalle Regioni che permettono di ottenere diverse agevolazioni.

Un esempio sono i mutui agevolati per i giovani, che permettono a chi ha meno di 35 anni di comprare una casa distaccandosi, anche finanziariamente, dalla famiglia d’origine, senza che i genitori debbano farsi garanti e impegnarsi a saldare le rate del mutuo in caso di eventuali problemi economici. Il fondo di garanzia dello Stato, che può essere utilizzato anche da genitori single o da chi ha un contratto di lavoro atipico, prevede un mutuo pari al 100% del valore dell’abitazione. Può essere richiesto anche se non si è in possesso delle garanzie generalmente richieste, dato che sarà lo Stato a porsi come garante in caso di insolvenza. L’immobile da acquistare, però, deve avere un valore inferiore ai 250 mila euro e deve risultare come residenza principale.

Altre agevolazioni sono state attivate per facilitare l’acquisto della prima casa, considerato bene essenziale: riduzione dell’IVA e delle imposte di registro, ma anche detrazione del 19% degli interessi versati alla banca per il mutuo. L’unico vincolo riguarda l’intestatario, che deve impegnarsi a non rivendere l’immobile o a non darlo in affitto per un certo numero di anni.

Condividi