Stai lavando i piatti velocemente perché devi uscire ed invece sei costretto a fermarti: il lavello sembra proprio otturato! Oppure hai notato che lo scarico sembra davvero molto lento e non riesci a farti una lunga doccia rilassante come avevi programmato.

Se ti trovi proprio in questa situazione e vuoi risolvere velocemente il problema leggi i seguenti metodi per sturare scarichi e lavandini.

Il bicarbonato di sodio

Metodo estremamente economico ed efficace. Versa sopra lo scarico cinque cucchiai di sale grosso e cinque cucchiai di bicarbonato di sodio seguiti subito da una pentola di acqua bollente. Puoi ripetere la procedura più di una volta, fino a quando non vedrai miglioramenti.

Sturalavandini e fil di ferro

Praticamente tutti hanno uno sturalavandini in casa. Usalo quindi per rimuovere l’ingorgo ed aiutati anche con un filo di ferro che devi infilare nello scarico. Versa anche dell’acqua bollente per aiutare l’operazione.

Bibite gassate

Le sostanze contenute in questo tipo di bevande sono perfette per liberare gli scarichi di casa. E’ sufficiente versare la bibita direttamente nello scarico ed attendere qualche ora. Questo metodo va bene solo se il problema è contenuto, viceversa, in caso di scarichi molto otturati risulterà davvero poco utile

Aceto e bicarbonato di sodio

Insieme creano una reazione chimica perfetta per sturare il tuo scarico ingorgato. Versali quindi insieme nello scarico ed a seguire una pentola di acqua bollente o molto calda. Puoi ripetere la procedura finché non noti dei miglioramenti significativi

Bicarbonato di sodio ed acido citrico

Versa mezzo bicchiere di acido citrico accompagnato da mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio. Versa poi subito dopo un litro e mezzo di acqua bollente. In questo modo l’ingorgo dovrebbe sparire a meno che non sia particolarmente grave. In questo caso ripeti l’operazione una seconda volta.

E’ fondamentale che tu presti attenzione a non respirare i fumi prodotti dalle reazioni chimiche sopra citate, in particolare quella del miscuglio di bicarbonato di sodio con l’acido citrico.

Detersivo

Un altro valido rimedio per sturare uno scarico intasato è quello di lasciare andare giù per i tubi un po’ di detersivo per piatti, preferibilmente ecologico. Basta usarne l’equivalente di mezzo bicchiere e dare al detergente il tempo di agire qualche minuto, quindi si potrà ultimare l’operazione versando nello scarico un bel po’ di acqua bollente ed il gioco sarà fatto.

Detergenti per la cura del corpo

Un’altra alternativa, molto simile a quella appena proposta, è quella di utilizzare shampoo o bagnoschiuma. Anche in questo caso mezzo bicchiere di prodotto versato nello scarico intasato e lasciato agire per qualche ora potrebbe in qualche modo sbloccare un po’ la situazione. Completa infine il trattamento facendo scorrere giù per i tubi un abbondante quantitativo di acqua calda.

Soda

Per sturare degli scarichi intasati potrai usare anche della soda caustica o della soda solvay da bucato. Nel primo caso, dopo aver adeguatamente protetto mani, viso ed occhi, dovrai lasciar agire due cucchiai di composto nello scarico incriminato, nel secondo, trattandosi di un prodotto meno aggressivo, ne serviranno quattro. Fatto ciò, lascia defluire almeno un litro di acqua bollente nei tubi e, durante il procedimento, allontanati dagli scarichi.

Dopo aver letto i metodi proposti in questo articolo per sturare scarichi e lavandini ed aver risolto il problema in modo rapido ed economico puoi tornare, finalmente, alla normalità.

Condividi