Arredare un sottoscala? 5 idee per tutti gli stili

Arredare un sottoscala può rivelarsi complesso e macchinoso (gli spazi sono solitamente piuttosto ristretti), ma altrettanto stimolante e creativo. Il sottoscala, che può avere altezza e ampiezza variabile, non è un locale convenzionale e classico da arredare come un salotto o una sala da pranzo, ma allo stesso tempo offre una serie di possibilità per mettere alla prova il proprio estro e la propria fantasia.

Ci sono tanti modi per riempire un sottoscala aperto: mobili su misura, fiori, piante, librerie, complementi d’arredo. Si può coprire interamente lo spazio con cassetti, armadi o ripiani oppure lasciare appositamente un armonico vuoto da riempire solo con un appendiabiti o un oggetto di design.

Ecco alcune possibilità per trasformarlo in qualcosa di gradevole alla vista, personale e coerente con il resto dell’arredamento.

Oasi verde

Un sottoscala può trasformarsi in un angolo green, rigoglioso, rilassante e profumato. Si può realizzare un micro giardino con felci, orchidee, canne di bambù, una parete verde di rampicanti o addirittura una pavimentazione con sassi e ciottoli di fiume. Si può far fiorire il sottoscala con le proprie varietà preferite e con le nuance delicate o sgargianti da abbinare al resto della casa. Per chi ama lo stile minimal si può inserire anche solo una pianta o un fiore e costruire un’atmosfera particolare con l’aiuto dell’illuminazione di qualche faretto.

Un sottoscala verde è un’idea chic e sofisticata, si presta a vari tipi di altezze e di appartamenti.

Armadi o cassettiere

Chi ama lo shabby chic o il provenzale può approfittare dello spazio vacante sotto le scale per acquistare un mobile vintage o, se ama il fai da te, praticare un’attività di decoupage. Ma anche chi preferisce uno stile moderno o pop potrà trovare gli arredi perfetti per completare lo spazio sotto le scale.

Inserire mobili su misura, armadi, guardaroba o cassetti nel sottoscala è una scelta classica e vincente perché:

  • permette di risparmiare spazio
  • si può legare esteticamente al resto della casa
  • risolve il problema di oggetti che non si riescono a collocare per mancanza di spazio o perché non hanno un luogo privilegiato per riporli.

Cantina dei vini

Un sottoscala aperto può diventare anche un corner-vini. Se non avete la cantina o lo spazio per riporre le bottiglie di vino, le birre, i distillati o i superalcolici, il sottoscala può diventare un’occasione (se esposto alla temperatura adatta) per conservarli. In commercio esistono strutture ad alveare convesse realizzate apposta per contenere bottiglie.

Oppure si può optare per delle mensole dove disporre in fila le proprie bottiglie. Se il sottoscala è vicino all’ingresso, questa soluzione diventa un punto di accoglienza per gli ospiti molto interessante: si può rompere il ghiaccio iniziando a chiacchierare di vini e far scegliere all’invitato la propria bottiglia preferita.

 

Una libreria

Il sottoscala può diventare anche una mini (o midi) libreria, amalgamata al colore delle scale e piena di romanzi, saggi, tomi. Ci sono tanti modi per costruire la propria libreria, dal mobile su misura all’agglomerato di mensole e ripiani dove disporre i propri volumi. In alternativa, se una libreria vi sembra troppo “impegnativa”, potete optare anche per un più semplice e minimal portariviste.

 

Un divano-letto

Se volete avere un divano-letto per gli ospiti ma non disponete di stanza dedicata o di sufficiente spazio, potete utilizzare il sottoscala come luogo ideale per un piccolo divano (o una poltrona) in grado di trasformarsi all’occorrenza in un letto matrimoniale o singolo. Questa pratica e brillante soluzione permette assolutamente di risparmiare spazio e creare una piccola nicchia per un momento di bisogno, come quello di un ospite che arriva all’improvviso.

Condividi