Forse te lo stai chiedendo perché hai individuato la casa perfetta per te ma non hai nessun risparmio da parte.

Non preoccuparti: è una condizione molto comune oggi, soprattutto tra i giovani .
Diventa infatti sempre più difficile accendere un mutuo per gli under 40 poiché manca la liquidità iniziale, e spesso neanche le famiglie possono aiutare.
Eppure è proprio questo il momento della vita in cui sarebbe più opportuno acquistare la prima casa e costruire il proprio futuro.

Come fare allora? Continua a leggere scoprirai come comprare casa senza liquidità.

La soluzione è quella di cercare di ottenere mutui al 100%, per poter coprire tutte le spese necessarie, oltre al costo dell’immobile.
In media l’anticipo iniziale ammonta a circa il 15% rispetto al prezzo della casa, lo sapevi?
Però non scoraggiarti: sto proprio per darti alcune idee per riuscire a comprare casa senza anticipo.

Mutuo anticipo zero: come fare concretamente? 

Come chiedere un mutuo senza anticipo se non si ha un familiare che faccia da garante e non si vuole attendere ancora qualche anno per mettere da parte la cifra necessaria per l’anticipo?

Se hai meno di 35 anni, o rientri in una delle categorie considerate, la soluzione migliore è certamente quella di tentare di accedere al Fondo di Garanzia Prima Casa, che ti permetterebbe di ottenere una garanzia statale pari al 50% del valore dell’immobile e, quindi, un mutuo 100%.

Oltre ai precari under 35 anni, possono richiedere questo fondo anche le giovani coppie, i single con figli minori e i conduttori di case popolari, a patto che non siano già proprietari di altri immobili naturalmente.

Nel caso in cui non riuscissi a ottenere tale garanzia, un altro modo per comprare casa senza liquidità potrebbe essere il leasing immobiliare.
Questa formula permette di entrare subito nell’immobile, che viene acquistata dalla banca o dall’intermediario finanziario con il quale si stipula il contratto di leasing e un normale contratto di locazione. Nel primo periodo si versa un canone d’affitto che tiene conto del prezzo della casa e, alla fine, si versa una maxi rata pari alla differenza tra il costo dell’abitazione e la somma dei canoni pagati.

Questa opportunità risulta particolarmente vantaggiosa peri giovani under 35, poiché prevede delle agevolazioni fiscali molto convenienti: ogni anno si può detrarre dalla dichiarazione dei redditi il 19% di quanto pagato per i canoni e per gli oneri accessori su una cifra massima di 8mila euro e il 19% della rata finale su un massimo di 20mila euro. Anche gli over 35 possono accedere ai benefici fiscali, ma ridotti della metà rispetto ai più giovani.
Se neanche il leasing immobiliare facesse al caso tuo, per ottenere il tuo mutuo senza anticipo, potresti infine considerare l’opzione rent to buy
Questa soluzione è meno vincolante delle precedenti poiché solitamente prevede la facoltà di restituire l’immobile ottenendo indietro anche una parte della somma versata, se previsto nel contratto.

Scegliendo il rent to buy, inizialmente (per un massimo di 10 anni) potrai comportarti come un normale affituario: prendere immediatamente possesso dell’abitazione e pagare le rate mensili del canone. Al termine di questo periodo potrai procedere, se lo vorrai, all’acquisto dell’immobile.
Sarà tua facoltà scalare dal prezzo dell’immobile le mensilità pagate – di solito corrispondenti al 20% del valore dell’immobile – e versare la differenza, per la quale potrai stipulare un mutuo

Condividi