Il battiscopa incassato per un effetto rasomuro è un buon compromesso sia per chi il battiscopa non lo vuole vedere sia per chi invece ne apprezza le qualità estetiche e funzionali.

Il battiscopa ad incasso si compone di un profilo metallico e di un inserto, in questo caso in legno laccato bianco

Innegabilmente lo zoccolino ricopre un ruolo importante in casa , proteggendo il muro da colpi accidentali e da segni ogni volta che si lava il pavimento con uno straccio o si adopera un aspirapolvere o una scopa, tuttavia in alcuni casi il battiscopa può risultare antiestetico o perfino anti-igienico, ma quali sono i motivi?

Le ragioni di chi non vuole posare il battiscopa in casa

Fra i vari motivi per cui alcuni di battiscopa non vogliono nemmeno sentire parlare c’è l’antiestetica fessura che si crea tra lo zoccolino e la parete quando quest’ultima non è perfettamente lineare.

Stiamo parlando di ristrutturazioni di vecchie case dove non sempre il muro è perfettamente lineare. Il filo del muro può al contrario rientrare in alcuni punti o spanciare in altri e lo zoccolino, essendo costituito da profili lunghi anche tre metri, non sempre può seguirne l’andamento, anzi più è spesso lo zoccolo più difficilmente si adatterà alle irregolarità della parete.

Ne risulta che in alcuni punti lo zoccolino sarà in aderenza con la parete mentre in altri se ne distaccherà leggermente, lasciando libero accesso alla polvere e rimarcando la fessura con un’ombra scura.

In questi casi non c’è altro da fare che verificare con una staggia l’andamento del muro e regolarizzare puntualmente l’intonaco.

Se invece stiamo parlando di uno zoccolino in grès il problema non si pone perché basta stuccare a volontà dove necessario.

Altra causa della profonda antipatia che può generare in alcuni casi lo zoccolino è il distacco che si crea tra un armadio, un letto o un arredo in generale e la parete. Lo zoccolino ha un proprio spessore che in alcuni casi può arrivare anche a 15 mm e a meno che non si eviti di posarlo in corrispondenza degli arredi addossati alle pareti questi rimarranno inevitabilmente distaccati.
Ovviamente bisogna avere chiaro l’arredamento fin dall’inizio, o meglio ancora, bisogna avere i mobili già al loro posto quando si posa il battiscopa.

C’è infine chi lo zoccolino non lo vuole semplicemente perché si vede e occupa spazio.

Pensiamo infatti a un ambiente minimalista con porte a scomparsa raso muro prive di coprifili.

In commercio ci sono porte che per poter quasi scomparire alla vista si verniciano con la stessa idropittura usata per le pareti.

In questi casi uno zoccolino che si interrompe in corrispondenza di una porta a scomparsa può non piacere perché vanifica in qualche modo la volontà di mimetizzare la porta.

Cosa comporta posare un battiscopa filomuro

Quando si decide di posare un battiscopa a filo muro bisogna sapere a cosa si va incontro.
La posa è sicuramente più complessa rispetto a uno zoccolino tradizionale e di conseguenza il costo è più elevato, ma l’effetto estetico non è nemmeno paragonabile; questo soprattutto perché il battiscopa non si posa a fine cantiere, ma durante.

I profili devono essere fissati prima che venga realizzato il sottofondo, su muri ancora privi di intonaco. Ne consegue una maggiore precisione da parte del posatore che come prima cosa deve creare dei piani orizzontali, dopodiché deve fissare i profili perfettamente a squadro e solo alla fine deve realizzare l’intonaco.

L’utilizzo di un battiscopa raso muro è principalmente una questione di dettaglio, quindi la posa va seguita molto accuratamente perché tornare indietro una volta realizzato l’intonaco è complicato e soprattutto oneroso.

Quando conviene posare il battiscopa raso muro

Sicuramente conviene posare il battiscopa raso muro in caso di ristrutturazione integrale, ossia in presenza di nuovi tavolati e di conseguenza di nuovi intonaci da realizzare.
Non fa differenza se si usano tavolati in mattoni o pareti in cartongesso perché esistono in commercio soluzioni studiate per entrambe le tipologie.

Battiscopa ad incasso con led per scala. Fonte AGS System

Se poi si vuole un effetto scenografico è possibile installare uno zoccolino a incasso dotato di striscia led che nel caso di una scala può avere il vantaggio di fungere da marcapasso.

I reali vantaggi di un battiscopa raso muro

Per la gioia di chi non ama veder depositare polvere sulla costa dello zoccolino, con il battiscopa il muro scende a pavimento senza soluzione di continuità, a eccezione di una piccola fessura orizzontale tra il profilo del battiscopa vero e proprio e l’intonaco, evitando quindi che si depositi la polvere su un elemento sporgente.
Basterebbe questo per convincere molti a optare per battiscopa rasomuro, tuttavia ci sono altri vantaggi.

Tra questi la possibilità di posare una porta a scomparsa filo muro senza rinunciare al battiscopa.
Una soluzione pulita per il battiscopa in presenza di porte raso muro a scomparsa è lo zoccolino incassato.

Battiscopa ad incasso con porta a scomparsa Fonte Eclisse

Il battiscopa filomuro è la soluzione ideale per chi non vuole rinunciare a proteggere la base del muro da straccio e colpi accidentali quando si pulisce il pavimento e contemporaneamente vuole ottenere un effetto moderno ed elegante per i propri ambienti.

Infine, se una prerogativa deve essere la totale libertà di spostare i mobili addossati alle pareti senza preoccuparsi di modificare ogni volta lo zoccolino, la soluzione del battiscopa raso muro è la più indicata. Non importa dove si decida di posizionare l’armadio o il letto, basta solo spostarli, avendo cura di non rovinare il pavimento!

Battiscopa filomuro total white

Stile minimal e una grande predominanza di bianco sono oramai trionfanti in ambienti che vogliono mantenere un’anima e uno stile contemporanei.

 Battiscopa filomuro Proskirting bianco di Progress Profiles

L’uniformità cromatica diviene molto importante anche per i battiscopa che si trasformano così in veri e propri oggetti di design.

Condividi